Questo corso SEO comparato alla certificazione "SEO" di Google.

Nelle settimane di maggio 2022 Google ha fatto uscire un Corso di digital marketing

Un corso per “CERTIFICARE” l’alunno come digital marketer.

Può sembrare bizzarro che un singolo come me possa fare le pulci ad un gigante che fattura miliardi l’anno, ma chi mi conosce lo sa che ho un ego spropositato.

Questo corso di GOOGLE è come la corazzata potemkin

una puttanata galattica

Ma non solo: è anche in palese conflitto di interessi.

Negli Stati Uniti, patria del capitalismo senza controllo, da molto fastidio parlare di tematiche come la lotta al monopolio, il porto d’armi e il servizio sanitario pubblico.

In questo caso non muore nessuno ma si distorce il mercato, perchè le persone che prendono questa qualifica, poi la usano per il proprio Curriculum vitae e/o lo mettono su linkedin.

E il risultato quale è ? Che non hanno imparato a fare un cazzo o lo sanno fare malissimo, hanno solo ascoltato dei video e fatto dei test all’americana con 3 risposte valide su 4.

E se vi chiedete come mai so queste cose, non è perchè ho 20 anni di esperienza come SEO, ma perchè mi sono iscritto al corso e mi sono guardato i contenuti.

Chi sa fare le cose “fa”, chi non sa fare le cose “insegna”

E' un motto antico, non sempre valido, ma spesso ci prende.

A dimostrazione del fatto che per lavorare nella SEO, dovresti far parlare le persone che hanno lavorato con clienti, non chi ha aggiunto codice all’algoritmo, è uscito alla ribalta questo caso.

viva la keyword density

Ebbene si, la “raccomandazione” di Google era di scrivere almeno 300 parole, di evitare il keyword stuffing, e di tenere la keyword density sotto uno “standard” (preso chissà dove) del 2%.

Nel momento in cui scrivo (11 maggio 2022) sta nascendo un certo fermento nella comunità SEO internazionale, che probabilmente scatenerà un salutare dibattito all’interno di Google che…

Non vi aspettate grandi cambiamenti

un terzo del corso di digital marketing di Google dice grossomodo

“questa è la SEO, ma se volete fare ADS, siete i benvenuti”.

Se volessi fare il malizioso, mi verrebbe da pensare che hanno voluto fare un raffronto diretto per spaventare chi si avvicina al corso.

Se tu parli di aspetti tecnici, copywriting, indicizzazione, keyword density (gh) e nello stesso calderone ci metti gli ads, è abbastanza scontato che l’utente si diriga verso la soluzione più facile.

Ritorniamo al discorso del conflitto di interessi: se una delle due soluzioni non ti porta fatturato (la SEO) e l’altra si (gli ADS), ho grossi dubbi che tu, docente, sia imparziale. E dovresti sbatterti il doppio di tutti gli altri corsi esistenti di terze parti per spazzare via ogni dubbio.

io chiaramente tiro l’acqua al mio mulino

  • E' un modo per attirare l’attenzione sul mio corso ?

SI, ma lo fa anche Google, meglio copiare che innovare :)

  • Perchè il mio corso SEO è meglio della certificazione di Google ?

Perchè tratta solo di SEO, perchè c’è dentro la mia esperienza lavorativa in agenzia con clienti veri.

  • Dove posso visionare le caratteristiche del corso SEO “Boh Dipende” ?

Basta tornare alla home page cliccando qui

  • Ma non è sfacciato approfittare della crisi di Google per promuovere il tuo corso ? Non hai un’etica da rispettare ?

Prima loro. Le grandi corporazioni non sono esattamente etiche.

© "Da Boh a Dipende" 2022